Pur essendo una storia nota, non si può non rimanere attoniti di fronte all’irresponsabilità e alla stupidità degli uomini a cui gran parte del popolo italiano si era affidato. Mussolini e Galeazzo Ciano, alla luce della rigorosa documentazione proposta da Scurati, diventano quasi personaggi da commedia all’italiana (il trombone supponente che crede di poter fregare impunemente il prossimo salvandosi per il rotto della cuffia, il servo sciocco e untuoso) e il lettore non può non rabbrividire pensando a come sia facile essere trascinati in tragedie di proporzioni immani da uomini di tal fatta.
Leggi

Il serial killer del III Reich

In una Berlino che si prepara alla seconda guerra mondiale, uno spietato killer uccide, straziandone i corpi, alcune signore dell’alta società, appartenenti ad un circolo esclusivo che si riunisce nel più esclusivo degli hotel berlinesi: l’Adlon. Ma nella Germania del terzo reich il crimine non può esistere, poiché, per la propaganda hitleriana, la società è ormai del tutto bonificata. Il livello sociale delle vittime impone comunque un’indagine.
Leggi

Qual è il vostro
giallista / detective preferito?

Molti autori di romanzi e racconti gialli hanno creato un personaggio, investigatore privato o poliziotto, divenuto così noto da identificarsi con l’autore. Dal sondaggio sono esclusi autori famosi, ma la cui penna non ha partorito un vero personaggio.

votate

“Nel cammin di nostra vita mi ritrovai per una selva oscura..”
“Cantami o diva del pelide Achille…”

Fin qui è facile. Chi sa dire a quali libri appartengono gli incipit che seguono?

<Fu il 15 di giugno del 1767 che mio fratello, sedette per l’ultima volta in mezzo a noi. ….> continua

  • Altri quiz