Lo scopo di questo lungo racconto è quello di far emergere le reali dimensioni, le tante storie e gli episodi minori, di un fenomeno che ai giovani di oggi, ma anche ai meno giovani, può apparire incredibile. Oltre duecento morti, un migliaio di feriti, circa tremila terroristi, ma meglio chiamarli militanti della lotta armata, più un numero imprecisato di fiancheggiaotri (sui numeri ci sono diversi conteggi, ma poi ne parleremo).Centinaia di libri sono stati scritti sulle Brigate rosse, ben poco su tutto il resto. La lotta armata non furono solo Moro o solo le Br, di cui pur parleremo.La ricostruzione è sicuramente incompleta e probabilmente contiene imprecisioni. Chiunque voglia contribuire a colmare le lacune e correggere gli errori è ben accetto. Abbiamo fatto la scelta di mettere nomi e cognomi solo dei protagonisti più noti e usare invece nomi di battaglia o di battesimo per tutti gli altri.